start2impact logo

Accedi

Contatti

Pricing

whatsapp

AZIENDE

Pubblica un'offerta

Flavia Groza, October 31 2019

5 CONSIGLI PER ESSERE PIÙ CREATIVI SUL LAVORO

Secondo uno studio dell'università di Oxford del 2013, circa il 47% dei lavori U.S. sono a rischio automazione. 

Non ci siamo improvvisamente teletrasportati nel mondo di Detroit Becomes Human dove androidi altamente intelligenti hanno rimpiazzato il lavoro umano in tutti i campi, ma è un dato che fa certamente pensare. 

I lavori più a rischio sono certamente quelli manuali che richiedono precisione e ripetizione, e già da ora i robot ci stanno affiancando sempre di più dalle campagne alle fabbriche. 

Come fare a superare una concorrenza del genere? La risposta è una sola: creatività.

Come battere la concorrenza robotica?

Certo i robot sono veloci, efficienti e instancabili, ma la moderna tecnologia non riesce nemmeno minimamente ad avvicinarsi a quelle capacità umane che ci hanno permesso di sopravvivere e progredire come specie e come società, capacità che ci rendono per l'appunto umani

Creatività, inventiva, intuito, comunicazione ed empatia, sono tutte cose che nessun robot riesce a fare e delle quali il nostro mondo (compreso il mondo lavorativo) ha sempre più bisogno. 

Social skill, problem solving e team working sono abilità fondamentali per entrare nel mondo del lavoro di oggi, in continua e rapida evoluzione.

Essere creativi nell'azienda più creativa al mondo

Piccole idee innovative possono portare a grandissimi risultati. 

Lo sa benissimo Duncan Wardle, vice presidente dell’ “Innovation & Creativity” alla Walt Disney Company.

Durante i suoi 25 anni di carriera, Duncan è riuscito a rendere realtà il sogno di grandi e piccini trasformando un parco divertimenti in un mondo fatato, dalla presenza dei personaggi Disney che si aggirano per il parco, alla suddivisione in aree tematiche e ai dipendenti perfettamente in tema con le attrazioni, Disneyland non è solo un parco divertimenti, è un'esperienza.

Ecco i 5 consigli di Duncan Wardle per essere più creativi nel lavoro e nella vita quotidiana:

1. Prenditi tempo per pensare

Il tempo è il peggior nemico dell’innovazione. 

“Non abbiamo tempo per pensare”, siamo così immersi nelle solite mansioni meccaniche dettate dalla nostra fitta agenda che spesso non ci accorgiamo che le migliori idee nascono nei momenti più inaspettati.

Le migliori intuizioni nascono per caso, Newton certamente non era in casa nel suo studio quando la famosissima mela cadde sulla sua testa. 

La parte del nostro cervello che riusciamo a controllare direttamente è la parte conscia, ovvero solo il 13%. Non sfruttiamo ben l’87% della nostra mente ed è proprio qui che nasce la creatività, sulla sottile linea tra conscio e inconscio. 

È importante perciò creare uno spazio nella propria giornata dedicato esclusivamente al pensare, lasciare la mente libera di vagare per dare modo al cervello di creare nuove connessioni ed esplorare nuovi punti di vista. 

Non siamo tutti dei visionari inventori come Thomas Edison che sfruttava il sonno per farsi venire nuove idee, ma fai attenzione ai piccoli spunti che ti vengono in mente mentre fai la doccia, appena prima di dormire oppure mentre fai una passeggiata, chissà che quel piccolo dettaglio che ti è venuto in mente in un momento così inaspettato sia parte della soluzione per un problema più grande.

2. Esci dalla tua comfort zone

Essere creativi non è un’abilità che si impara e nemmeno un talento naturale. La chiave per essere più creativi risiede nell’allenare il nostro cervello a creare collegamenti sempre più complessi, tra conoscenze, competenze, esperienze e persino ricordi.

Esci dalla tua zona di comfort.

Ordina qualcosa di diverso al tuo ristorante preferito, cimentati in nuovi hobby, prendi una strada diversa per tornare a casa o ancora ascolta un genere di musica diverso dal solito di tanto in tanto. 

Nuovi stimoli aiutano a produrre nuove idee.

3. Sii giocoso

Perché ci vengono in mente delle idee così geniali in doccia o mentre portiamo a spasso il cane piuttosto che in ufficio al lavoro oppure sui banchi di scuola? Tutto ciò accade perché quando siamo al lavoro o sui banchi di scuola il nostro cervello si focalizza intensamente su un unico problema, informazione, materia o compito da svolgere. 

Quando siamo totalmente concentrati spesso entra in gioco lo stress. Essere giocosi e divertenti (ATTENZIONE: non infantili) sul lavoro spesso ci aiuta a riconnetterci con la nostra mente subconscia e ci permette di pensare in modo più dinamico

Crea delle storielle divertenti sui personaggi storici che devi studiare per il prossimo compito in classe di storia, guarda qualche video esilarante oppure spulcia una di quelle pagine piene di adorabili cagnolini e gattini che giocano o si addormentano nei posti più improbabili. 

Una risata genuina non solo allevia lo stress ma aiuta a metterci in contatto con la nostra parte inconscia anche se solo per un momento.

4. Sii curioso

I bambini sono come delle spugne, assorbono una grande quantità di informazioni e imparano cose nuove in pochissimo tempo. 

Come ci riescono? Non solo il loro cervello è più malleabile e incline alla creazione di nuove connessioni ma sono altamente curiosi e meravigliati da tutte le nuove cose che scoprono. 

Sii curioso e chiediti sempre il perché delle cose.

Questo semplice consiglio aiuta a trovare il nocciolo della questione, capire il problema è la prima fase da compiere per trovare una soluzione.

5. Segui il tuo intuito

Come sai che persona alle tue spalle ti sta fissando? Come sai che pioverà anche se il meteo dice il contrario? Come sai che la strada che stai percorrendo è quella giusta anche se non sei mai stato in quel luogo prima d’ora? Oppure come ti accorgi che qualcosa non va in una determinata situazione?

Che cos'è quella sensazione? In che modo queste queste situazioni quotidiane si rivelano poi effettivamente vere? È soltanto un caso?

Magari è destino o forse chi lo sa, magia nera. 

È semplicemente il nostro intuito. Quando usiamo il nostro intuito utilizziamo un modo di elaborare le informazioni che ha luogo nel nostro inconscio e sul quale non abbiamo diretto controllo. 

È stato scientificamente provato che, non solo queste scelte che facciamo apparentemente un pò alla cieca, o queste sensazioni che proviamo ogni tanto, fanno parte di un processo mentale vero e proprio. 

È stato constatato che l’intuizione ci aiuta a definire la risposta esatta ben prima di fare un ragionamento conscio vero e proprio.

Segui il tuo intuito. Magari non tutte le tue intuizioni saranno realizzabili ma dai una possibilità alla creatività del tuo inconscio. 

Una piccola intuizione vincente può diventare la base su cui sviluppare tutto il resto.

Qual è il posto più particolare in cui ti è venuta un’idea geniale? Qual è la situazione più strana in cui il tuo intuito ci ha azzeccato in pieno? 

Aiutaci a completare la lista dei consigli sulla creatività e raccontaci le tue esperienze su Instagram @start2impact!

Written by

Flavia Groza

Tags

Previous GUADAGNARE CON INSTAGRAM: 3 COSE CHE NON DEVI FARE
Next 5 ERRORI CHE STANNO SABOTANDO LA TUA PRODUTTIVITÀ PERSONALE