torna al Blog
Categorie
Marketing

6 podcast imperdibili per dare una svolta ai tuoi momenti morti

Abbiamo selezionato 6 podcast che dovresti assolutamente ascoltare, in italiano e in inglese, sul digitale e non solo, per sfruttare i momenti morti!

Non sai cos’è un podcast e vorresti saperne di più?

Sei appassionato e alla costante ricerca di nuovi podcast da ascoltare?

Ho una bella notizia per te: in entrambi i casi, questo articolo fa proprio al caso tuo.

La mia passione per i podcast è nata per caso, ma da circa un anno e mezzo non riesco più a farne a meno. Ascolto podcast di tutti i tipi, nei momenti più diversi della giornata. Sono ormai diventati parte integrante della mia quotidianità.

Ecco cosa troverai in questo articolo:

  • una breve spiegazione sui podcast
  • 4 motivi per cui dovresti convertirti anche tu a questo formato
  • 3 podcast consigliati sul marketing digitale
  • 3 podcast consigliati su argomenti extra
  • 1 podcast a sorpresa che sono sicura stuzzicherà il tuo interesse!

Cos’è un podcast?

cos'è un podcast

Un podcast è un file audio digitale distribuito attraverso internet, che puoi ascoltare sul tuo smartphone, sul tuo tablet o sul tuo computer.

Di solito, all’interno di un podcast si trovano più file audio, che creano così una serie a episodi.

Esistono tantissimi podcast diversi, per argomento e struttura: per esempio, un podcast può trattare un unico argomento molto specifico, suddiviso in micro-episodi collegati gli uni agli altri; oppure affrontare una trattazione molto più ampia, suddivisa in macro-episodi a sé stanti.

Questi sono solo alcuni esempi: addentrandoti nel mondo dei podcast avrai l’imbarazzo della scelta!

Ma da dove arrivano questi podcast?

Podcast mania!

il successo dei podcast

Negli ultimi anni, l’industria dei podcast ha riscontrato un successo senza precedenti e le previsioni per il futuro prossimo sembrano ancora più incoraggianti: da uno studio, condotto dall’Interactive Advertising Bureau (IAB) e da PwC, emergono dei dati molto interessanti:

  • nel 2018 l’industria dei podcast ha creato un fatturato stimato di 479,1 milioni di dollari.
  • entro il 2021 il fatturato crescerà fino a generare più di 1 miliardo di dollari

Ovviamente, tutto questo non è avvenuto dall’oggi al domani: una forma primordiale di podcast risale agli anni ottanta, quando file audio musicali iniziarono a essere diffusi tramite RCS (Radio Computer Services).

Dobbiamo però aspettare gli anni novanta, precisamente il 1993, per vedere la nascita della prima vera trasmissione radio diffusa esclusivamente tramite internet: Carl Malamud creò il suo canale “Talk Radio”, all’interno del quale inserì il programma “Geek of the Week”.

Da quel momento, i podcast hanno preso lentamente piede negli Stati Uniti per poi diffondersi in tutto il mondo e raggiungere le cifre da capogiro che ti ho citato prima.

Ma a cosa è dovuto questo incredibile successo?

I vantaggi del podcast

perché ascoltare podcast

Tralasciando la tecnologia che ci sta dietro, e le grandi aziende che hanno implementato questo formato – i primi iPod lanciati da Apple avevano già una sezione Podcast dedicata! – contribuendo alla sua diffusione, quali sono i fattori che hanno portato i podcast a diventare un fenomeno di incredibili proporzioni?

1. Podcast vs. momenti morti

Puoi ascoltare un podcast quando e dove vuoi: sul serio! 

Stai andando a scuola in autobus o magari sei sulla metro per raggiungere il tuo ufficio? Stai facendo la doccia, oppure stai sollevando pesi in palestra? Stai cucinando, o magari facendo colazione?

Ognuno di questi momenti (e mille altri ancora) è ottimo per ascoltare un episodio podcast.

Il podcast può ravvivare uno dei momenti morti della tua quotidianità, fornendoti spunti e pillole di informazione: invece di stenderti sul divano a guardare il soffitto, o a fare scrolling compulsivo dei vari feed di Instagram o Facebook, puoi impiegare il tuo tempo in una maniera che unisce sia l’utile che il dilettevole.

2. Intrattenimento e apprendimento

Vuoi rimanere sempre aggiornato sull’attualità? Vuoi approfondire le tue conoscenze in un determinato campo? Vuoi seguire un personaggio pubblico che stimi e reputi interessante? O magari vuoi svagarti e semplicemente ascoltare una storia?

Esiste un podcast per qualsiasi tua esigenza:

  • The Vision ha creato un podcast giornaliero chiamato “In 4 Minuti” che condensa le notizie fondamentali di attualità in quattro minuti. Ne esistono molti altri che invece fanno una vera e propria rassegna stampa.
  • Un podcast pazzesco che ha fatto il boom di ascolti è Veleno, di Repubblica.it: sette puntate che raccontano avvenimenti sconcertanti della campagna emiliana, con protagonisti dei bambini.
  • La mia ultima scoperta? Un podcast sulle tecniche di accoppiamento degli animali (“Il gorilla ce l’ha piccolo” di storielibere.fm) che spazia dal corteggiamento, al sesso, al tradimento – tra animali!

Vuoi che non esista un podcast su un tuo hobby, o su un argomento che ti interessa?

3. Migliorare l’inglese con i podcast

Conoscere un’altra lingua è diventato un requisito fondamentale nel mondo del lavoro, e non solo. Ti hanno sempre detto che il segreto per mantenere viva la conoscenza di una lingua è praticarla e mantenerla sempre in allenamento: come puoi fare? 

Anche in questo caso il podcast può venire in tuo aiuto: infatti, il numero di podcast in lingua straniera (prevalentemente inglese) reperibile online è pressoché infinita.

Il mio consiglio per te è questo:

  • Identifica un argomento che ti interessa e ti appassiona, del quale puoi ritenerti già abbastanza esperto
  • Trova un podcast su quello stesso argomento, ma in una lingua diversa dall’italiano

In questo modo, la tua conoscenza pregressa ti farà comprendere facilmente i temi affrontati, permettendoti di concentrarti sulla comprensione della lingua.

4. Podcast online e offline

Non vuoi sprecare giga preziosi? La tratta che percorri per andare a lavoro/scuola non ha buona copertura di campo? Non vuoi essere bombardato di notifiche dai social appena ti svegli al mattino?

Non c’è problema: le principali applicazioni dedicate (Apple Podcast, Spotify, ecc…) ti offrono la possibilità di scaricare il podcast e ascoltarlo offline successivamente, quando preferisci tu.

Alcune di queste (io utilizzo Apple Podcast) offrono il download automatico di ogni nuovo episodio pubblicato, così non dovrai nemmeno preoccuparti e ricordarti di farlo manualmente.

Più comodo di così?

Adesso che sai cos’è un podcast e quali vantaggi puoi trarre dal loro ascolto, siamo pronti per passare in rassegna le liste. 

Che dire se non: buon ascolto!

3 podcast consigliati sul digitale

podcast sul web marketing

1. Content Marketing Italia di Alessio Beltrami

Non poteva che essere il primo della mia lista: adoro questo podcast perché risponde a qualsiasi domanda mi venga in mente sul Content Marketing con contenuti di alto livello, spunti di riflessione e stimoli: ci sono più di 150 episodi disponibili! Alessio Beltrami è in grado di parlare di Content Marketing con un’esposizione chiara, leggera e un linguaggio colloquiale.

2. Strategia Digitale di Giulio Gaudiano

Una vera miniera d’oro sul digitale e dintorni. Podcast attivo dal 2011, con quasi 900 episodi pubblicati, densi di consigli su come ottimizzare il proprio business e relativa strategia digitale.

3. Marketing Scoop di SEMrush

Dopo una stagione iniziale focalizzata su SEO e PPC, nella seconda stagione questo podcast affronta una miriade di argomenti, dalle news alle ultime tendenze del settore, tra interviste e approfondimenti, alternando puntate su SEO, Advertising e Content Marketing. Podcast in inglese, ottimo per allenare un po’ la lingua!

3 podcast consigliati extra

podcast in italiano

1. Ordinary Girls di Elena Mariani e Florencia Di Stefano Abichain

Ormai considero Elena e Florencia due mie amiche, tanto è colloquiale e piacevole il loro podcast: mi fanno compagnia in macchina da più di un anno nel mio tragitto casa-lavoro e non mi hanno mai annoiata. Tra musica, attualità, battute, interviste, libri, il tempo in loro compagnia letteralmente vola. Ogni venerdì su Radio Popolare! Oppure, sulla tua app dedicata ai podcast preferita.

2. Scientificast

Questo è il Podcast, con la “p” maiuscola: è indipendente e nato nel lontano 2007. Si parla di scienza, tecnologia, spazio, cambiamento climatico con leggerezza e rigore, senza stancare mai l’ascoltatore.

3. Getting Curious with Jonathan Van Ness

Ho conosciuto Jonathan Van Ness tramite la serie “Queer Eye” di Netflix: è stato amore a prima vista. Jonathan è un personaggio unico dotato di un’inesauribile curiosità: come suggerisce il nome, questo podcast risponde alle curiosità del proprio autore, che sono a dir poco variegate! Da argomenti frivoli a quelli più seri, dalla preistoria alla stretta attualità: Jonathan è un conduttore partecipativo ma mai invadente, le sue interviste agli esperti ospiti del podcast sono divertenti e interessanti. Anche questo è un podcast in lingua inglese!

Un podcast a sorpresa

podcast consigliati

Se stai leggendo questo articolo, potresti già conoscere start2impact.

Ti dò quindi una notizia che potrebbe farti piacere: oltre al sito, alla piattaforma, al blog, ai canali social… c’è pure un podcast! Si chiama start2podcast ed è composto di vere e proprie “pillole”, micro-episodi (tutti al di sotto dei 15 minuti, a parte una diretta più lunga) che spaziano dalle strategie di marketing, al mindset, a consigli su cosa studiare per diventare un professionista in un determinato ambito dell’innovazione.

Non ti sembra un ottimo modo per iniziare la tua giornata? Provare per credere!

Conclusioni

Dopo questa carrellata di informazioni e consigli di ascolto, non ti resta da far altro che provare!

Ogni ascoltatore è diverso e con esigenze specifiche: trovare il podcast più adatto alle tue caratteristiche richiederà qualche ascolto e qualche buco nell’acqua, ma credimi, ne varrà la pena.

Non perderti il prossimo blog post. Seguici su Telegram!