torna al Blog
Categorie
Mindset

Blocco dello Scrittore: ecco come superarlo

Non sai cosa scrivere? Questa guida step-by-step ti aiuterà a superare il blocco dello scrittore e a ritrovare l’ispirazione.

Alla maggior parte di noi sarà capitato di avere un “blocco dello scrittore” almeno una volta nella vita.

Ritrovarci davanti a quel foglio bianco, muniti di penna o tastiera e delle migliori intenzioni, ma senza avere nessuna ispirazione.

La domanda è solo una: cosa scrivere quando non si hanno idee?

Innanzitutto non perderti d’animo, è una situazione momentanea e del tutto risolvibile: continua con la lettura per scoprire come.

Spesso è difficile mettere insieme le parole giuste​: che sia per un blog, un racconto, la newsletter per i clienti, il copy per una pubblicità o una caption su Instagram.

Quante volte ti sarà capitato che, nonostante tutta la buona volontà, non riuscivi ad avere delle idee decenti neppure spremendoti come un limone?

È a questo che ti porta il blocco dello scrittore: produrre testi striminziti, stentati e che nemmeno ti convincono.

come superare il blocco dello scrittore

In un mondo ideale potresti semplicemente chiudere tutto e aspettare che l’ispirazione torni (spoiler alert: aspetta e spera, non funziona quasi mai), ma nel​ mondo reale dobbiamo far fronte a scadenze​, calendari editoriali, aspettative del proprio pubblico, programmazioni ​e tutte quelle cose che hanno delle tempistiche ben precise​ e, talvolta, improrogabili.

Inoltre, non tutti abbiamo a disposizione una gran quantità di tempo da dedicare ad un singolo compito o progetto, quindi ogni minuto che passiamo sbuffando o implorando per avere un’illuminazione divina è tempo che togliamo al nostro lavoro, cosa che non sempre possiamo permetterci.

Per quanto non esistano​ rimedi​ infallibili o sempre validi ​per superare il blocco dello scrittore​, i ​consigli​ dei quali parleremo a breve si sono rivelati preziosi.

Tanti anni trascorsi a scrivere e svariati blocchi dello scrittore mi sono serviti per collaudare un metodo che ​mi ha aiutata a​ ​ritrovare l’ispirazione​, persino per la stesura dell’articolo che stai leggendo adesso… E senza che tutto questo richiedesse dei tempi biblici!

Quindi, vediamo subito insieme le 6 best-practice che ti aiuteranno a superare il blocco dello scrittore!

1. Chiediti: l’argomento è quello giusto?

blocco dello scrittore

Per prima cosa, devi interrogarti su una questione molto importante, spesso trascurata: credi davvero che ciò di cui stai scrivendo, sia davvero ciò di cui vuoi scrivere? Che l’argomento sia quello giusto?

Potrà sembrare retorica, ma ​il più delle volte ci convinciamo che non abbiamo alternative solo perché non abbiamo avuto delle idee migliori​, o non abbiamo saputo pensare a qualcosa di diverso.

E quando scrivi per lavoro?​ Magari in quel caso non hai molto potere decisionale sull’argomento da trattare, ma c’è un lato positivo: ​una stessa questione può essere affrontata da altre prospettive​ e/o punti di vista, tutto sta nel mindset!

(Se non hai mai sentito parlare di mindset, a questo link trovi diversi articoli del blog di start2impact che potranno introdurti all’argomento).

Apple, in tempi non sospetti, ​ha rivoluzionato il modo di comunicare​ una cosa apparentemente noiosa e grigia come la tecnologia informatica.

Nessuno ci chiede di replicare il loro operato visionario, ma l’insegnamento che possiamo trarne resta comunque molto valido: ​”think different”, come recita il loro ​claim.

Uscire un po’ fuori dagli schemi di una narrazione standardizzata può rivelare dei risvolti interessanti e potrebbe essere la chiave di volta per permetterti di superare il blocco dello scrittore.

2. Scrivi di ciò che sai e informati su ciò che vuoi scrivere

come superare il blocco dello scrittore

In un progetto di scrittura, è molto importante conoscere adeguatamente l’argomento di cui stai parlando.

​Quando si conosce bene qualcosa, scrivere a riguardo viene molto più naturale​.

Va da sé che la pretesa non sia quella di portare le nostre conoscenze su una qualsivoglia materia/argomento al livello ​Piero Angela, ma ​informarsi in modo corretto può tornare utile per creare o consolidare le nostre opinioni sull’argomento​, evitare il copia/incolla di ciò che troviamo su internet – in quel caso, tanto vale non scrivere affatto – e, soprattutto, riempire le pagine con contenuti genuini e interessanti.

Se vuoi avere qualche dritta su come leggere più velocemente per accelerare questo processo, eccoti alcuni consigli per capire come leggere e comprendere un libro in tre giorni.

Vedrai che leggere informazioni interessanti riguardo il tema principale che dovrai trattare, ti darà diversi spunti e ti porterà un passo più lontano dal blocco dello scrittore.

3. Guarda cosa fanno gli altri

come affrontare il blocco dello scrittore

Questo non significa copiare a sproposito: oltre ad essere sbagliato, gli utenti del web sono furbi e hanno accesso alle tue stesse risorse.

Come già detto sopra, se l’intenzione è quella di copiare, tanto vale non scrivere affatto.

Tuttavia, ​il lavoro degli altri può aiutarti a stabilire una traccia per il tuo​: se i tuoi competitor pubblicano dei contenuti di qualità, vuol dire che c’è abbastanza spazio per le idee. ​

Vedere cosa fanno gli altri può sempre fornire una valida ispirazione, purché si limiti a quella​.

Inoltre, la nostra​ creatività può essere stimolata​ anche da​ libri, articoli sulle riviste, film, podcast, persino i Ted Talks.

Chi ha detto che esistono solo i competitor?

Maria Tunney​, un’editrice londinese di libri per bambini, sostiene che ​uno dei modi per superare il blocco dello scrittore​ sia quello di tirarsi fuori dal proprio lavoro e lanciarsi dentro quello di qualcun altro.

“Vai a una mostra, al cinema, al teatro, ad un concerto, mangia qualcosa di delizioso… Immergiti in attività fantastiche e le tue sinapsi si muoveranno in modo diverso.

Piccole parti di conversazioni, suoni, colori, sensazioni, andranno a riempire uno spazio che prima percepivi come vuoto. Forse, allora, potrai tornare alla tua scrivania con delle nuove consapevolezze”.

4. Pensa al tuo lettore

cosa fare se hai il blocco dello scrittore

Questa viene spesso vista come una pratica sbagliata, perché focalizzandoci troppo sulle aspettative del pubblico, rischiamo di sentire ancora più la pressione delle aspettative altrui e, di conseguenza, incentivare il blocco dello scrittore.

Eppure, non si può negare che tutti scriviamo per qualcuno (in primis per noi stessi), quindi perché non sfruttare la situazione a nostro vantaggio?

Che siano gli sconosciuti capitati nel nostro spazio sul web o gli amici/follower dei profili social, una persona a noi molto vicina e via dicendo… Che genere di lettore hai in mente, o ​chi hai in mente​ quando scrivi?

Ognuno di noi ha bisogni, desideri, necessità diversi: ​immaginare il tuo lettore ideale può essere utile per capire ​cosa scrivere e soprattutto​ come.

Se tu fossi in lui/lei, cosa ti piacerebbe trovare in un testo che tratta il tuo argomento? Quali problemi vorresti che risolvesse e in che modo?

Se scrivi di qualcosa che ti ha riguardato personalmente, come nel mio caso con questo articolo, allora sarà più facile perché saprai come immedesimarti.

Viceversa, dovrai approfondire di più la questione: guarda cosa fanno gli altri (vedi punto 3) e, soprattutto,​ leggi cosa ne pensano gli utenti​, quali aspettative hanno sull’argomento e quali desideri esprimono.

Le opinioni altrui – ancora meglio se espresse spontaneamente – sono una fonte di informazione molto preziosa e possono aiutarti ad offrire contenuti di qualità e mirati.

5. Parola d’ordine: schematizzare

schematizzare per superare la sindrome della pagina bianca

Appunta su un foglio le tue idee, stila un elenco di argomenti da trattare.

Schematizzare​ ​ti aiuterà a mettere in ordine i tuoi pensieri​, avere un riscontro visivo delle tue idee e a buttare giù qualche parola a riguardo.

Dopo che avrai dato ordine ai tuoi pensieri, argomentarli si rivelerà più semplice e veloce.

Inoltre, se ne hai il tempo, ​prova a creare i tuoi schemi su un foglio di carta, piuttosto che al computer: la scrittura a mano svolge un ruolo importante anche nella formazione del processo creativo e stimola di più la nostra attività cerebrale, poiché meno automatizzata rispetto a quella al pc.

Inoltre, avrai la possibilità di avere il tuo schema sempre sott’occhio, senza dover passare da una finestra all’altra del tuo computer.

Il peggior nemico dello scrittore confuso, è il caos che imperversa (nella sua testa o nei suoi dispositivi).

Quindi, vuoi superare il blocco dello scrittore? Inizia a prendere carta e penna!

6. Sii sempre fedele a chi sei

sii te stesso per essere originale

Se il presupposto è quello di risultare unici, originali, brillanti e strabilianti, sappi che per quanto l’intenzione sia lodevole, è una battaglia già persa in partenza.

L’unicità e l’originalità ad ogni costo sono spesso la croce e la delizia di ogni creativo, ma in un mondo dove​ ​4.54 miliardi di persone​ (su 7.75 miliardi) utilizzano internet​, molti dei quali ​producono contenuti​, distinguersi diventa un pelino complicato e le forzature non giovano mai alla qualità​.

Bisogna sì pensare fuori dagli schemi, come dicevo al punto 1, ma senza esasperare troppo la cosa, perché il rischio è quello di creare una caricatura.

Pensa a quante volte hai pubblicato qualcosa pensando che fosse talmente tanto brillante o divertente che avresti sbancato l’internet… E invece, in risposta, hai a malapena ottenuto gli sticker di apprezzamento della zia Giovanna, unica costante in un mondo di relazioni liquide.

Sii fedele a te stesso o a te stessa​. Usa lo stile, il tono di voce, i concetti che più ritieni adeguati e che più ti appartengono e il resto verrà da sé in modo spontaneo.

Adesso che hai ricevuto qualche spunto su come stimolare il processo creativo e superare il blocco dello scrittore, non ti resta che metterti all’opera.

Spero di esserti stata di aiuto!


Non perderti il prossimo blog post. Seguici su Telegram!