torna al Blog
Categorie
Lavoro

5 consigli per creare un curriculum online perfetto e ottenere il lavoro dei tuoi sogni

Non sai come scrivere un curriculum online? Hai trovato tanti modelli già pronti, ma non hai idea di come iniziare? Oggi vedremo tutto nel dettaglio!

Hai deciso di candidarti per quell’offerta di lavoro che sembra essere stata scritta apposta per te, ma poi ti sei dovuto scontrare con una grande realtà: creare il tuo curriculum online.

Ti capisco, ci siamo passati tutti e questo scoglio che al momento ti sembra insormontabile, presto diventerà un gioco da ragazzi.

Il segreto è seguire poche e semplici regole, per creare un curriculum vitae ordinato e degno di nota.

Bisogna pur farsi notare da questi selezionatori, no?

Bene, senza ulteriori indugi, iniziamo subito a sviscerare questi 5 consigli per scrivere un cv online perfetto!

1. Cura l’introduzione del tuo curriculum online

come creare un curriculum gratis

Ebbene sì, all’inizio del cv online c’è un’introduzione.

Questa è una parte che in molti sottovalutano, pensando di dover subito iniziare a stilare, punto per punto, tutte le esperienze fatte in passato ed i titoli di studio conquistati.

Certo, questo è molto importante, ma prima di riversare tutte queste informazioni dovremmo come minimo presentarci!

La presentazione è una bella gatta da pelare, perché non si tratta solo di scrivere “Ciao, sono Claudia, ho 21 anni e voglio diventare la vostra Digital Marketing Specialist, tutt’altro!

In questa fase dovremmo cogliere l’occasione per farci conoscere dall’esaminatore e per esprimere, anche in minima parte, alcuni tratti della nostra personalità.

Se queste righe sembreranno il più personalizzate possibili, fidati che la persona che le leggerà apprezzerà tanto.

In un mare di curriculum online, riuscire ad emergere non è semplice, proprio per questo dobbiamo cercare in tutti i modi di fare qualcosa di nostro, completamente diverso dagli altri.

Una volta lessi questa frase: “distinguersi per non estinguersi”, non credo che abbia un vero e proprio autore, ma penso che esprima concretamente il messaggio che sto cercando di passarti oggi. 

come creare un curriculum vitae gratis

E adesso un po’ di tecnicismi: ricorda di inserire, all’interno della presentazione, delle parole chiave in linea con il posto per il quale ti stai candidando.

Sì, lo so che non stiamo parlando di un blogpost ottimizzato SEO, ma devi sapere che sempre più aziende stanno implementando dei software in grado di scannerizzare i curriculum online ricevuti.

Pertanto, se un cv presenta più parole chiave di un altro, passa il test e va in revisione, quindi viene presentato ai selezionatori.
In caso contrario, verrà direttamente cestinato.

Ora, questo non avviene sempre e, soprattutto, non avviene per piccole realtà come le PMI

Tuttavia, se mai vorrai proporti per una multinazionale o per aziende più strutturate, tieni bene a mente questo particolare perché potrà salvarti in calcio d’angolo.

2. Il troppo stroppia nel tuo curriculum online

come creare un cv gratis

Molto spesso crediamo che inserire tutto ciò che abbiamo fatto nel corso della nostra vita ci aiuterà ad ottenere quel posto di lavoro che tanto vogliamo.

Sì, insomma, pensiamo che presentare anche 5 pagine di curriculum online possa farci apparire come delle persone con un bagaglio pieno di esperienze, a cui sarebbe quasi impossibile dire di no.

Giusto?

Bene, nulla di più sbagliato.

Come dice il titolo di questo paragrafo: il troppo stroppia.

Quindi, cerca sempre di inserire solo informazioni strettamente collegate alla posizione per la quale ti stai candidando ed elimina quelle esperienze che, invece, sono molto lontane da questa.

Banalmente, se ti dovessi mai candidare per il ruolo di esperto informatico dell’azienda X, non sarebbe utile inserire nel tuo curriculum vitae l’esperienza da babysitter fatta 5 anni prima.

Capisci ciò che voglio dirti?

Senza contare che, se l’esaminatore vedrà troppe esperienze discordanti tra di loro, potrà pensare che tu non abbia le idee molto chiare e, probabilmente, si fiderà meno nell’assegnarti un determinato tipo di lavoro, proprio per paura che tu possa dedicarti ad altro già dal giorno dopo!

Proprio per questo, è super importante mostrare solo le esperienze (così come i percorsi di studio) che sono in linea per la posizione interessata.

Tutto ciò ti permetterà di mettere in luce la tua costanza, la tua resilienza e tante altre soft e hard skill di cui adesso andremo a parlare!

3. Sezioni aggiuntive nel CV online: lingue, skill e corsi

Okay, una volta che avrai terminato di elencare tutte le tue esperienze lavorative e di studio, arriverà il momento di dedicarsi ad un’altra sezione del proprio curriculum online che, in genere, si divide in tre parti:

1. Lingue straniere

Lingue straniere nel curriculum

In questo caso dovrai mettere in luce tutte le lingue che hai studiato nella tua vita e tutte quelle che sai realmente parlare, magari aggiungendo un punteggio per ognuna (sia per lo scritto che per l’orale).

Non dimenticare le certificazioni linguistiche prese: se ne hai, inseriscile pure o fallo presente, specialmente se il lavoro al quale sei interessato favorisce i candidati che sanno destreggiarsi tra le varie lingue.

Se poi hai fatto delle esperienze all’estero che ti hanno formato non soltanto nel campo linguistico, ma anche in quello lavorativo, non dimenticare di risaltare questo aspetto: qualsiasi selezionatore preferirebbe integrare uno sguardo internazionale nella propria azienda.

2. Soft skill e hard skill

integrare soft skill e hard skill nel proprio curriculum online

Più volte abbiamo parlato di quanto le soft skill e le hard skill siano importanti nel mondo del lavoro, potremmo dire quasi fondamentali.

In particolare, in un articolo abbiamo spiegato la differenza tra hard skill e soft skill e come svilupparle.

Se ti sei perso questi blogpost, ti faccio un piccolo riassunto qui sotto:

Le hard skill sono quelle competenze tecniche che ti formano a livello professionale, mentre le soft skill, come dice la parola stessa, sono delle competenze più “leggere”, trasversali, che ti formano sul piano personale.

Un selezionatore valuta il candidato non soltanto per quello che sa fare, ma anche per com’è come persona, proprio per questo è molto importante riuscire a metterle in luce all’interno del proprio curriculum online!

Ricorda un concetto sempre più vero e fondamentale: prima ancora di essere degli esperti, dovremmo essere delle persone.

3. Corsi, certificati, premi, hobby, volontariato, ecc.

hobby nel curriculum

Quest’ultima sezione è dedicata a tutti quei corsi fatti, certificati presi, premi vinti, esperienze di volontariato e interessi personali che si tramutano in hobby.

Non tutti decidono di includere queste informazioni nel proprio cv online, sia perché non sempre si hanno questo tipo di esperienze alle spalle, sia perché averle non significa necessariamente che siano in linea con il posto per il quale ci si sta candidando.

Tuttavia, se ad esempio ti stai candidando per il ruolo di Full Stack Developer, sicuramente ti sarà utile parlare del percorso in programmazione fatto su start2impact e mettere in luce tutti i certificati e i titoli presi nel corso dei tuoi studi.

Allo stesso modo, non sarebbe male risaltare anche le esperienze di volontariato perché andranno a collegarsi, in automatico, alle tue soft skill che ti definiscono e ti rendono l’essere umano che sei.

4. Lettera di presentazione: sì o no?

lettera di presentazione curriculum online

In molti si chiedono se sia necessario, o meno, allegare una lettera di presentazione nel proprio curriculum online e la risposta è: dipende.

Esatto, dipende.

In particolare, dipende da due fattori principali:

  • L’azienda alla quale ti stai proponendo
  • Il paese in cui si trova questa azienda

Diciamo che preparare una lettera di presentazione per una piccola realtà non è davvero necessario, quindi potresti tranquillamente farne a meno.

Il discorso cambia se ci si vuole proporre per un’azienda più grande nella quale, come abbiamo detto prima, è necessario distinguersi per non estinguersi e, quindi, una lettera di presentazione potrebbe farci risaltare rispetto a qualche altro candidato.

Allo stesso tempo, c’è di mezzo anche la questione geografica.

La maggior parte dice che in Italia la lettera di presentazione non è necessaria, a meno che non sia espressamente richiesta dall’azienda stessa.

Quando, invece, ci si candida per una realtà straniera, sembra quasi necessario allegare una presentazione al proprio cv online, così da farsi riconoscere subito raccontando la propria storia.

Per quanto mi riguarda, io sono dell’idea che più l’esperienza è personalizzata, (sì, anche la lettura di un curriculum vitae è un’esperienza) maggiori saranno i risultati.

Pertanto, consiglierei a tutti di scrivere anche una breve presentazione di se stessi perché è proprio da queste piccole cose che si denota la voglia e la determinazione di un candidato nell’entrare a far parte di una nuova realtà.

5. Scegliere il modello del proprio curriculum online

modello curriculum online gratis

Siamo arrivati quasi alla fine di questo blog post, nonché all’ultimo consiglio che posso darti riguardo la tematica curriculum online: il modello da utilizzare.

Ebbene sì, perché una volta che abbiamo definito cosa scrivere all’interno del nostro CV, non ci resta che capire anche come crearlo e impaginarlo.

Nessuno ci vieta di utilizzare dei modelli preimpostati, anzi, sono molto comodi perché ci permettono di compilare facilmente i campi di nostro interesse.

L’unica cosa a cui fare attenzione, in questo caso, è la tipologia di modello scelta.

Tantissimi credono che creare un curriculum online europass sia la soluzione ad ogni male, in realtà è proprio l’inizio di una serie di rifiuti!

Okay, okay, aspetta un attimo.

Non voglio dirti che creare un cv europass sia uno sbaglio, a volte ci viene persino richiesto da alcune aziende e a quel punto non ci si può opporre! 

Ma è anche vero che quel tipo di curriculum online ci offre ben poche possibilità di personalizzazione, appare fortemente statico e freddo e va contro tutto ciò che ci siamo detti riguardo il “distinguersi per non estinguersi”.

Insomma, se non vogliamo essere semplicemente “uno dei tanti”, dobbiamo fare tutto ciò che “i tanti” non fanno.

La diversità ci mette in risalto in un modo che non puoi neanche immaginare e, in questo caso, farci notare è tutto ciò a cui dobbiamo ambire!

Io stessa ho notato una grandissima differenza da quando il mio cv era un semplice europass a quando poi l’ho trasformato utilizzando uno dei tanti modelli offerti da Canva, un tool gratuito che ti permette di creare facilmente il tuo curriculum online e di personalizzarlo a tuo piacimento nel giro di qualche minuto.

Se sai destreggiarti nel mondo della grafica, puoi anche pensare di utilizzare InDesign, un programma di produzione editoriale che fa parte del pacchetto Adobe.

Ti dirò di più: quando ho partecipato alla prima Job Fair di start2impact e ho fatto 8 colloqui in un giorno, tutte le startup lì presenti mi hanno ringraziata perché ho portato loro un cv totalmente diverso da quelli che erano tanto abituati a vedere.

Pazzesco!

come creare un curriculum online perfetto

È stato lì che mi sono resa conto dell’importanza della personalizzazione e credo che sia super importante far vivere all’esaminatore un’esperienza verticalizzata sulla propria azienda.

Cosa intendo dire con questo?

Beh, pensa solo che quel giorno, oltre al famoso curriculum vitae, ho portato anche una presentazione diversa per ogni startup, in cui mettevo in luce i loro punti di forza, di debolezza e tutte le soluzioni che ero in grado di proporre per risolvere determinati problemi.

Inutile dirti che feci un figurone, perché i titolari notarono che per me la loro startup non era semplicemente “una delle tante”, bensì che avevo una grande voglia di lavorare specificatamente con loro e l’avevo dimostrato in ogni modo possibile.

In primis facendo ricerche super approfondite sulle loro realtà e, successivamente, personalizzando completamente l’esperienza del colloquio: solo in questo modo mi sarei distinta da tutti gli altri ragazzi lì presenti!

Ciò che ricordo maggiormente è che persi un sacco di tempo a creare il mio curriculum online, perché non avevo idea di cosa inserire al suo interno, né di cosa fosse giusto o sbagliato mettere in luce.

La cosa più bella è che, ad oggi, non devo più preoccuparmi di tutto questo perché start2impact mi offre un CV che si aggiorna man mano che vado avanti con il percorso.

La sua particolarità è che risalta le mie competenze e le mie conoscenze in maniera totalmente complementare:

curriculum online start2impact

Come vedi, questa sezione è dedicata alle mie hard skill, soft skill e alle lingue parlate.

La sezione “portfolio” invece, mi permette di mostrare tutti i progetti svolti, sia con start2impact che per conto mio:

creare un curriculum online con start2impact

Ho tutto sottomano, non devo fare nulla perché si aggiorna in automatico da solo, devo solo caricare i miei progetti quando voglio arricchire il mio portfolio, nient’altro. 

Questo mi permette di avere sempre il mio cv a portata di click e posso condividerlo con chiunque io voglia, semplicemente mandando un link.

Nulla di più semplice!

Come ti dicevo all’inizio dell’articolo, l’introduzione non è assolutamente una parte da sottovalutare e, infatti, eccola qui:

cv online claudia dagnello start2impact

Siamo arrivati alla fine di questo blogpost, spero che i 5 consigli che ti ho dato ti siano utili per scrivere un curriculum online ad hoc per il lavoro dei tuoi sogni.

Se anche tu vuoi avere un CV personalizzato e certificato dal team di start2impact, che ha ricevuto riconoscimenti dal Parlamento Europeo, la Commissione Europea, il Tg3, BHeroes e tanto altro, valuta l’idea di iniziare un percorso nei lavori digitali e dai una svolta alla tua carriera!