start2impact logo

Accedi

Contatti

Testimonianze

Abbonamento

whatsapp

NEW

Offerte

NEW

Pubblica un'offerta

Alessandro Tozzi, February 8 2019

COME SI LAVORA IN UNA STARTUP? LUOGHI, METODI E AMBIENTE

Ogni volta che incontro qualche faccia che non vedevo da un bel po’, mi viene sempre fatta la stessa domanda: “che fai adesso nella vita?”

Appena rispondo che lavoro in una startup, le risposte che ottengo di solito sono 2:

Per dare finalmente una risposta definitiva a queste persone, oggi tenterò di descrivere i 3 punti chiave che differenziano la startup dall’azienda tradizionale:

1. DOVE LAVORA UNA STARTUP?

Questo è potenzialmente uno degli aspetti più fighi del lavoro in startup.

Certo, l’Italia non è la Silicon Valley, quindi non ci sono dappertutto grandi stabilimenti con skate park, palestre, bar super fighi come si vede nei film, ma anche qui cerchiamo di avvicinarci pian piano a questa tipologia di spazi.

Prima di partire con gli esempi pratici, vi dico subito che principalmente le startup in Italia lavorano in 2 tipologie di edifici:

Più che parlarvi degli uffici, che non sono molto differenti da quelli che siamo abituati a vedere se non per le dimensioni, è molto meglio scoprire una nuova tipologia di workspace - usiamo un po’ di tecnicismi - che sta rivoluzionando il concetto classico di giornata lavorativa.

IL COWORKING

Partiamo dalle basi: cos’è un coworking?

Un coworking è per definizione uno spazio condiviso in cui poter lavorare.

Immaginate una grande struttura popolata non solo dai membri una sola azienda, ma da più startup e liberi professionisti, che invece di lavorare da casa o di affittare un intero edificio, condividono lo stesso spazio di lavoro.

ALT

Anche io pensavo che fosse una confusione totale appena l’ho sentito, ma mi sono ricreduto.

Il concetto che sta alla base del coworking è “lavorare bene e meglio”. 

Si abbattono i costi che comporta l’affitto di una struttura da adibire ad ufficio e si impara a condividere uno spazio rispettando chi ci sta intorno.

La cosa più figa è che non si è tutti dentro un enorme stanzone a lavorare al pc in silenzio come potrebbe sembrare.

Ci sono aree e spazi dedicati ad ogni tipo di attività:  lavoro, relax, riunioni, in alcuni addirittura zone per fare un pisolino immersi nel silenzio!

Si possono incontrare sempre nuove persone e a volte potrebbero anche nascere delle collaborazioni inaspettate mentre siete al bar a prendere un caffè e a parlare di un progetto con un collega.

Bene, tutto fighissimo, ma vogliamo vederne 2 nel concreto?

TALENT GARDEN, MILANO-CALABIANA

Talent Garden ha più di 12 campus in Italia e in Europa

Ma quello di Milano in via Calabiana è forse uno dei più belli e innovativi.

Aperto 24 ore su 24 (sì, se siete una persona che ha le idee migliori alle 2 di notte dopo aver preso una birra con gli amici, potrete tranquillamente entrare e mettervi a lavorare sulla vostra idea geniale).

 Ha più di 400 postazioni e ospita centinaia di eventi ogni anno a cui potreste partecipare durante la giornata.

eFM, ROMA - LAURENTINA

Abbiamo provato questo posto con il team di start2impact ed è qualcosa di fantastico.

Tutto è progettato per il benessere della persona che lavora al suo interno.

Oltre ai classici spazi come scrivanie per lavorare o sale riunioni, ogni elemento è stato inserito per un motivo. 

Dal tipo di piante che vengono selezionate e scelte per diminuire lo stress dei lavoratori, passando per la sala adibita ad ospitare bambini, parenti o amici che attendono che voi finiate un meeting, fino ad arrivare alle stanze per riposare in caso di emicrania o stanchezza.

Nulla e dico nulla è lasciato al caso.

È una nuova concezione del lavoro talmente rivoluzionaria che solo provando si può comprendere.

2. COME SI VIVE NELL’AMBIENTE STARTUP?