torna al Blog
Categorie
Storie di successo

Le 9 app che mi hanno cambiato la vita: La mia storia

Queste app sono gratis, accessibili a tutti, si aggiornano da sole e non si trovano sull'App Store.

Molto spesso sentiamo parlare di questa o quell’app da scaricare assolutamente, altrimenti non avremo mai successo nella vita o rischiamo di morire entro cinque secondi. 

Ma quali sono le app davvero necessarie? 

Ne ho scelte 9 per te, sulla base della mia esperienza lunga oltre vent’anni. Una lista di consigli per vivere meglio tra lavoro e tempo libero.

Se vuoi crescere come persona e come professionista, ci sono alcune app di cui non dovresti mai fare a meno. Oggi te ne elenco nove che possono cambiarti la vita, il bello è che nessuna di queste è a pagamento!

Occhio però: non sono app freemium, cioè con quelle antipatiche pubblicità che interrompono la tua immersione sensoriale, piuttosto le chiamerei… genius, perché una volta installate si aggiornano da sole.

Attenzione: nessuna di queste app si scarica, bensì si carica.

Dove? Tra CUORE e CERVELLO.

Comincia a fare spazio, allora!

Pronti a scoprirle?

Mettiti comodo, perché ne avrai sicuramente sentito parlare ma probabilmente non hai ancora pensato di farle diventare parte integrante del tuo mondo.

Da dove vengo e come sono arrivata a scoprire queste app

Macchina da scrivere

Mi chiamo Sara Vannelli e sono una Digital Marketing Specialist da circa un paio d’anni. 

Sono cresciuta negli anni ‘80 quando per comunicare dovevi:

  • andare ad una cabina telefonica (sperando di non trovare la fila, di avere i gettoni o, più avanti, una scheda telefonica possibilmente carica);
  • chiamare dal telefono fisso (rigorosamente a disco, sperando di non avere il lucchetto come capitava a me, e di ricordarti i numeri a memoria o avere una rubrica telefonica a portata di mano. Di solito, zero privacy);
  • scrivere lunghe lettere a mano e spedirle nelle grandi cassette rosse postali attaccate ai tabaccai (e attendere una o due settimane prima di avere una risposta, se arrivava);
  • citofonare all’amico di scuola o di quartiere, nella speranza di trovarlo per dare due calci al pallone e fare gol.

Nonostante ciò, sono sopravvissuta alle audiocassette che si srotolavano, ai fax che arrivavano scritti a metà, alle domeniche dall’altra parte della città quando mia madre viveva a Roma Nord e io a Roma Sud e sentire una partita alla radio era da cardiopalma.

Negli anni ‘90, mentre nelle televisioni spopolavano gli episodi di Beverly Hills e alla radio impazzavano le Spice Girls, per comunicare (se avevi qualche centinaio di mila lire) potevi comprarti uno dei primi cellulari ingombranti (capace al massimo di mandare SMS), o uno dei primi PC con una connessione lentissima e una memoria su floppy disk di circa 1,44 Mb (sì hai letto bene, neanche due mega, roba che oggi potresti metterci a malapena due foto).

I videogiochi? Erano meglio quelli del bar che andavano a 200 lire.

Studiai cinema e televisione, scrittura e giornalismo, volevo spaccare il mondo, sì, poi mi sono spaccata solo qualche dente ma non ho mai smesso di provare a realizzare i miei desideri.

Così mi sono data da fare, ho fatto volontariato, corsi di formazione e in questi ultimi 20 anni ho lavorato in diversi contesti molto formativi che mi hanno arricchita notevolmente.

Quindi, quali sono le 9 app che ti cambieranno la vita?

L’elenco che troverai non è in ordine di importanza, bensì cronologico, segue infatti quella che è stata la mia esperienza diretta.

1. App Intercultura

intercultura

La prima app di cui voglio parlarti è senza dubbio l’App Intercultura.

Nei primi 10 anni del 2000 ho lavorato duramente per una ONG internazionale (Afsai) nell’ambito della progettazione e formazione europea, gestendo oltre 400 volontari provenienti da tutto il mondo. 

Ho vissuto in Scozia, in Germania e ho avuto la fortuna di visitare paesi molto lontani e diversi dal nostro, quali la Giordania, il Libano, il Vietnam, l’Indonesia, il Ghana, gli Stati Uniti e mezza Europa.

Con questa app puoi viaggiare dal Machu Picchu alle piramidi egiziane e chiunque incontrerai, che sia di un’altra religione, cultura o orientamento sessuale, potrebbe avere qualcosa di unico da insegnarti.

Non farti scappare l’occasione di scoprire nuovi valori, sapori e storie emozionanti. Se ti apri al mondo il mondo si aprirà a te.

A me ha reso una donna, una scrittrice e una manager migliore, mi ha permesso di andare oltre le mie conoscenze, creare un pensiero critico, importare usi e costumi nuovi e portarli nella mia quotidianità.

Note tecniche: Sviluppa apertura mentale e capacità linguistiche, aumenta la sensibilità e crea nuove forme di comunicazione. Abbatte il razzismo e stimola il problem solving. Conta più di 2.000.000.000 di installazioni. Dimensioni: 138 MB. 

2. App Creatività

Creatività

Dal 2008 è esplosa la mia passione per la scrittura e per il teatro, ho pubblicato diversi libri di racconti e scritto alcuni spettacoli teatrali. Ho lavorato per varie produzioni teatrali nazionali, occupandomi di promozione e comunicazione, tra le luci e le ombre di grandi personalità artistiche. Ho dato davvero molto e ricevuto altrettanto.

L’App Creatività ti stimolerà a tirare fuori le tue vere passioni, a coltivarle e sperimentarle. Senza creatività non esisterebbero le migliori pubblicità, testi efficaci e penetranti, grafiche shock… la provocazione e l’emozione che puoi stimolare negli altri.

Senza questa app userai sempre e solo l’emisfero sinistro, razionalizzando qualunque cosa attraverso la logica. Buttati, lasciati ispirare e lascia che la tua creatività ti guidi verso luoghi inesplorati!

Note tecniche: Può occupare molto spazio. È un’applicazione ibrida. Viaggia senza Wi-Fi. Preferisce gli iPhone. Scatena intraprendenza e spirito d’iniziativa.

3. App Costanza

Costanza

Non scherziamo. 

Non penserai che io abbia fatto tutte queste cose senza l’app costanza?

Non esistono corsi online per imparare ad essere costanti. Se credi in quello che stai facendo lo puoi fare ogni giorno e meglio.

Dipende solo da te. 

Ho vissuto davvero molte crisi nella mia vita, lavori che finivano, che cambiavano, ho incontrato personaggi deludenti e poco affidabili.

Cosa fare?

Reinventarsi, sempre. 

Così decisi di non lasciarmi annientare dai fallimenti degli altri e dalle poche possibilità lavorative che offriva l’Italia e scelsi di studiare Digital Marketing.

Mi dissi: creati delle competenze nuove e arriveranno nuove occasioni.

La scoperta di start2impact

Nell’aprile del 2019 ho conosciuto la piattaforma start2impact, venivo già da un Master (in aula) in Web Marketing e Social Media Management, ma volevo mettermi in gioco e approfondire le mie conoscenze. Imparare di più sulla comunicazione digitale, l’advertising e l’espansione dei social.

Quello che avevo imparato mi aveva aperto gli occhi, ora volevo metterci le mani dentro.

Così mi sono iscritta e da lì a poco ho conosciuto Gherardo, Virginia, parte della Community e del Team. Ho capito subito che avevo a che fare con delle menti brillanti.

Studiare e realizzare i progetti, mi ha dato la possibilità di concretizzare quanto avevo appreso, mettendo in pratica le mie idee e nuove strategie, soprattutto grazie ai feedback di coach seri e professionali.

Senza costanza non sarei mai riuscita a ottenere il certificato in Digital Marketing di start2impact. 

Attestato start2impact

Senza costanza difficilmente si arriva da qualche parte. Alcune startup mi hanno offerto delle collaborazioni che ho portato avanti con molto entusiasmo.

La bellezza delle cose, di ogni lavoro, di ogni progetto, sta nella sua conquista. Nel valore che gli si dà. Studiare, sì, studiare è importante. Soprattutto per chi come noi lavora nel Marketing o nella Programmazione, tenersi aggiornati è fondamentale.

Note tecniche: Gemella dell’app determinazione e perseveranza. La grafica lascia a desiderare. Ti bombarda di retargeting. È un’app con un CTR del 25% (il Click-Through Rate è il rapporto fra il numero dei click generati da un annuncio e il numero delle volte in cui l’annuncio stesso è stato visto). Usala bene.

4. App Libertà

Io più che svoltare nella vita sono morta e risorta almeno 100 volte. Non a caso ho una fenice tatuata sul braccio. 

Per poter svoltare nella vita hai decisamente bisogno dell’app libertà.

È tempo di svincolarsi dai pregiudizi che attanagliano questa società rendendola una carta carbone sbiadita (a proposito, sai cos’è la carta carbone?)

È tempo di liberarsi dalle ingiustizie, di ritrovare se stessi, di eludere la depressione, sganciarsi dalle catene imposte da chi ti sta intorno e non ti accetta per come sei.

Liberati, arriverai molto lontano.

Con questa app potrai dare al tuo cliente un sogno, al tuo partner un’emozione, a un amico un viaggio, ma soprattutto potrai dare a te stesso una possibilità.

Se vuoi fare carriera devi essere libero: libero dagli stereotipi, libero dalle paure, libero dalle convenzioni e dai condizionamenti. Usa la tua testa, non quella degli altri. Gli altri hanno e avranno sempre visioni diverse dalle tue. Rispettale, se puoi.

Io ho sempre rispettato i miei colleghi, da loro ho appreso tanto e ho condiviso molto. Mi ha sempre pagato.

Quelli idioti e invidiosi? Uh, ne è pieno il mondo. Essere libero ti permetterà di prenderne le distanze.

E ricordati, libertà significa anche scegliere il proprio tempo libero.

Con la piattaforma start2impact ho potuto conciliare studio e lavoro passando da un corso all’altro, da un Meetup sotto la pioggia ad uno sulle rive del lago.

Meetup start2impact

Il fatto che il 90% della Community (quindi probabilmente anche tu che leggi) sia più giovane di me, mi è sempre piaciuto moltissimo.

Con l’app libertà mi infilo nei discorsi dei ventenni, condivido percorsi di vita diversi dai miei, posso ascoltare senza giudizio ed esprimere il mio pensiero. 

Ma ancora di più, con questa app potrai scegliere i clienti con cui lavorare e sposare i loro obiettivi che diventeranno anche i tuoi.

Note tecniche: Rende autonomi. Qualcuno accanto a te potrebbe non amarla dandoti dell’egoista. Funziona solo con geolocalizzazione. Contiene una mappa per orientarti e una per perderti. Ha una reach potentissima. Spesso alcune potenze del mondo minacciano di chiuderla. 

5. App Strategia

Strategia

Questa è fondamentale!

Per avere questa ti basta rispondere alla domanda: ma io cosa voglio davvero? 

E nel lavoro è esattamente lo stesso. In questi due anni sono diventata freelance e ho lavorato con diversi clienti, da attività locali a professionisti, da E-Commerce ad agenzie di Marketing. Per ognuno devi sviluppare una strategia, capire quali sono gli obiettivi e come puoi raggiungerli.

Con l’app strategia puoi crearti una visione, trovare gli strumenti più adatti, pianificare i prossimi passaggi necessari.

Non navigare a vista, cerca di avere chiaro il traguardo.

Note tecniche: Estende le tue capacità di teamwork. Ha ottime recensioni. Funziona sia su iOS che Android. Preferisce i tablet agli smartphone.

6. App Experience

Esperienze

Beh per avere questa app ci vogliono anni e anni ma quando arriva fa davvero la differenza! A me mancano ancora 108 anni di vita quindi ne avrò bisogno per un po’. 

Con questa app tutti i corsi di start2impact diventeranno pane per i tuoi denti, più ne farai più metterai le ali, altro che Red Bull!

Con questa app imparerai a sbagliare, a riprovare, a correggerti, ma soprattutto: ad essere umile e a ridere di te stesso. Non prenderti mai troppo sul serio (io ancora lo faccio troppo e mi pizzico la faccia ogni volta che me ne accorgo).

Ho sempre voglia di fare esperienze nuove e grazie a queste mi sono ritrovata a fare cose impensabili (per conoscere le mie esperienze impensabili temo che dovrai aspettare un altro articolo).

Note tecniche: Attiva le notifiche push per ricordarti cosa hai fatto e non ripetere gli stessi errori! Integra la funzione SOCIAL per la condivisione dei contenuti e dei momenti più intensi.

7. App Curiosità

Curiosità

Davvero vuoi imparare tutto su Facebook Ads, Blockchain, User Experience Design, ma poi non sai come si fa una carbonara? Cosa comporta il riscaldamento globale e perché è importante lottare per la giustizia sociale? Il coccodrillo come fa?

Ne avrei altre milioni di domande come queste. A me hanno permesso di coltivare la mia cultura dalla geografia alla storia, dalla scienza alla filosofia.

A nessuno importerà nulla delle tue hard skill se non hai un po’ di sale in testa e gran parte dei tuoi successi dipenderanno dalla tua curiosità di voler conoscere, esplorare e fare qualcosa che ancora non è stato fatto (per me è frustrante sapere che è stato inventato praticamente tutto, ma poi penso a Shazam, a Waze a Too Good To Go, e mi dico: “No, dai, tutto è ancora possibile”).

Note tecniche: Ha un CPM notevole, potrai quindi raggiungere migliaia di persone (e fare milioni di impression a costi molto bassi). Sviluppa flessibilità.

8. App Positività

Positività

Questa app è decisiva se ti piacciono le sfide e vuoi superare i tuoi limiti. 

La vita ti metterà sempre di fronte a delle crude verità, scomode o difficili da accettare. Troverai ostacoli, egoismi, menzogne e delusioni ad aspettarti al bar o dentro al letto. 

Per vincerle devi imparare ad essere positivo. Ne è pieno il mondo di gente che non vede l’ora di vederti all’angolo, triste e abbattuto. 

Noi? Non gliela daremo vinta!

Con questa app riuscirai a trovare sempre il rovescio della medaglia, imparerai ad apprezzare le piccole cose che troppo spesso diamo per scontate, imparerai a cogliere un lato positivo in ogni cosa

Non potrai più farne a meno.

Grazie a questa app, in pieno lockdown e pandemia, sono riuscita a fondare e dare vita al movimento socio-culturale allwecanbeat, un ottimo modo per tirare fuori da una situazione complessa e preoccupante, iniziative artistiche e sociali stimolanti e di sensibilizzazione.

Questa app si accompagna bene con un cubetto di cioccolata fondente.

Note tecniche: funziona solo se hai anche l’app Resilienza (si caricano assieme). Aumenta la fiducia in se stessi. Ha un bounce rate bassissimo (un bounce avviene quando l’utente abbandona il sito dopo aver preso visione di una sola pagina web entro pochi secondi). È considerata un app killer perché sbaraglia tutta la concorrenza.

9. App Love & Fusion

Amore

Innamorarsi, fare l’amore, sognare, sentire il cuore che esplode, la pancia che rimbomba, il respiro che accelera, sono tutte fasi necessarie per crescere e stare meglio. 

Mi capita troppo spesso di vedere ragazzi della tua età rinunciare a un rapporto di coppia per paura di non poter fare carriera. Alt! È esattamente il contrario. 

L’amore è il motore di tutto. Senza amore sarai arido e freddo. Raggiungerai dei risultati ma non avrai qualcuno di speciale con cui festeggiarli e ricaricarti.

Note tecniche: Elevato engagement rate! Il tasso di coinvolgimento ti farà volare alle stelle. Funziona anche con bluetooth.

Considerazioni finali

Ecco, siamo arrivati alla fine delle 9 app che ti cambieranno la vita.

Che ne pensi? E quante di queste ne hai già installate?

Molti le chiamano soft skills, a me sono serviti anni per poterle far funzionare bene.

E tu, hai voglia di migliorare la tua vita?

Considera però che senza un po’ di sport e qualche familiare o amico di fiducia con cui divertirti e sfogarti, queste app rischiano di impallarsi costantemente!

L’equilibrio tra lavoro e tempo libero è fondamentale. 

A me ha aiutato molto ritagliarmi dei momenti solo per me, che siano lunghe passeggiate nella natura, fare yoga o ballare come una pazza in casa con le cuffie nelle orecchie. 

Lo stress può danneggiare la tua salute e la tua concentrazione, cerca di allentare le pressioni. Non sei Dio, non sei Superman o Wonder Woman, e non sei chiamato a salvare il mondo.

Grazie a queste app e al percorso fatto con start2impact, i consigli dei Coach e la fiducia di Gherardo e Virginia, lo scorso mese mi è arrivata una proposta di lavoro che mai avrei pensato.

Tra le oltre 200 offerte di lavoro presenti nella piattaforma di start2impact, da parte di startup e grandi aziende, nel gruppo Facebook della Community Premium ho accettato la sfida di candidarmi per una posizione di grande prestigio. Ho fatto il colloquio e mi hanno scelta.

Nonostante tutte le avventure della mia vita non avrei mai pensato che ne sarebbe arrivata una così ambiziosa, impegnativa, difficile, eppure è giunta in un momento della mia vita in cui non cercavo lavoro o stravolgimenti vari (che diamine, ho fatto qualcosa come 7 traslochi negli ultimi 12 anni).

La nuova sfida lavorativa

Montecitorio

Di che si tratta?

Quello che vedi nella foto è uno dei palazzi più importanti di Roma e, direi, della politica italiana. Si tratta di Montecitorio, sede del Parlamento.

Sono stata scelta in qualità di Responsabile della Comunicazione presso uno degli uffici della Vice Presidenza della Camera dei Deputati. 

Una grande responsabilità ma anche una grande prova di fiducia che voglio ricambiare con tutto il mio entusiasmo e le mie competenze. 

Sono decisamente emozionata.

Non ho mai lavorato in politica, sto studiando alcuni libri per avere qualche input interessante.

Ho molte idee e proposte su come implementare una strategia di comunicazione e migliorare la qualità dei vari canali social e del sito di riferimento, ma ho anche molto da imparare, da capire e da sperimentare.

Mi servirebbe l’App Daje Tutta

Non si smette mai di crescere, per questo continuo a dirmi che sono giovane! (Altre volte mi sento saggia e quindi vecchia, ma questo è un altro discorso).

In questi anni hanno provato a vendermi in tutti i modi l’App Furbetti (ovvero, come fregare il prossimo, molto popolare in Italia), ma sai cosa ho fatto?

Mi sono rimboccata le maniche perché è nostro compito far tornare questo paese un paese meritocratico. E poi spero che questo lavoro mi dia anche la possibilità di essere una cittadina più attiva e sensibile a tematiche di interesse e rilevanza nazionale.

Conclusioni

Bene, se sei arrivato a leggere fino a qui vuol dire che hai davvero voglia di migliorare la tua vita, oppure sei svenuto con la testa sulla tastiera. 

In entrambi i casi, grazie.

Ricordati: sii clemente con te stesso, è giusto darsi degli obiettivi ma non alzare mai troppo l’asticella. Ogni cosa arriva al momento giusto, tu cerca di farti trovare sempre pronto.

Il mio motto preferito?

Per aspera ad astra.

Buona installazione e buona fortuna!