torna al Blog
Categorie
Marketing

I 6 migliori strumenti per l’ottimizzazione SEO

Ecco i 6 strumenti gratuiti e a pagamento per fare l’ottimizzazione SEO consigliati da Alessandro Zazza, coach SEO/SEM di start2impact.

In un precedente blog post abbiamo parlato del copywriting, il mezzo di comunicazione essenziale per chi lavora nel digital marketing.

Un progetto di copywriting ha bisogno di solide basi, altrimenti non potrebbe avere la giusta visibilità.

Anche un sito web ha bisogno di queste basi per apparire tra i primi dieci risultati organici dei motori di ricerca.

Le basi di cui parliamo sono costruite con l’analisi dati e l’ottimizzazione SEO.

Per questo blog post abbiamo chiesto al nostro Coach del corso SEO e SEM, Alessandro Zazza, quali strumenti utilizzare per eseguire una corretta ottimizzazione SEO di una pagina web.

Come funziona la SEO Optimization e perché serve?

come funziona e perche serve fare la seo optimization per le pagine web

SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization, ovvero ottimizzazione per i motori di ricerca.

Quando parliamo di ottimizzazione SEO intendiamo tutte quelle regole e strategie utilizzate per migliorare l’indicizzazione e il posizionamento di un contenuto pubblicato su un sito web, come ad esempio un blog post.

L’ottimizzazione SEO si estende anche a tutte le informazioni raccolte sul sito web e ad alcune caratteristiche valutate dagli algoritmi dei motori di ricerca per l’indicizzazione, come la velocità di caricamento della pagina web e la competitività delle keywords scelte.

L’obiettivo della SEO è quello di aumentare il traffico organico, non a pagamento, sulle pagine web.

Parliamo di traffico organico quando gli utenti raggiungono la pagina web tramite una ricerca sui motori di ricerca senza cliccare sui risultati della sezione annunci.

Ecco perché è importante migliorare l’indicizzazione e il posizionamento della pagina web.

Per eseguire l’ottimizzazione SEO bisogna tenere conto di diverse metriche che ci permetteranno di fare un’analisi e valutare il livello di ottimizzazione del contenuto web che stiamo realizzando.

Per tenere traccia delle metriche e ottenere il massimo dei risultati possiamo utilizzare alcuni tool online molto validi.

Gli strumenti per l’ottimizzazione SEO ci permettono di avere una panoramica completa sulla qualità del contenuto, e non solo.

Molti tool possono essere utilizzati per fare un’analisi preliminare, quindi per analizzare contenuti simili realizzati dai competitor e fare la ricerca delle parole chiave con i valori migliori.

Alcune metriche utili per l’ottimizzazione SEO

impara il significato delle metriche piu importanti per eseguire una corretta ottimizzazione seo

Prima di conoscere i tool per l’ottimizzazione SEO consigliati dal coach Alessandro Zazza impariamo il significato di alcune metriche utilizzate in questo campo.

La maggior parte di queste metriche sono adottate per la ricerca delle keyword, ovvero delle parole chiave che gli utenti utilizzeranno nella query di ricerca per trovare le informazioni desiderate.

La keyword research è un passo preliminare molto importante per l’ottimizzazione SEO perché ha un peso rilevante sull’indicizzazione del contenuto nei vari motori di ricerca.

  • SEO Difficulty: misura la difficoltà di posizionamento di un contenuto tra i primi risultati di ricerca organica per la keyword scelta. Maggiore sarà il numero di questa grandezza, maggiore sarà la concorrenza stimata.

  • Paid Difficulty: difficoltà di posizionamento per la keyword, ma in questo caso la grandezza esprime la concorrenza stimata per le ricerche a pagamento, non organiche.

  • Volume di ricerca: numero di ricerche per la keyword avvenute in un determinato arco di tempo.

  • Costo per Click (CPC): costo medio per far apparire il contenuto nei risultati di ricerca di Google. Si paga un costo maggiore per le keyword più competitive.

  • Site Audit: misura lo stato di salute del sito web.
    È un’analisi valutativa molto approfondita che permette di individuare criticità o mancanze da correggere all’interno delle pagine web che costituiscono il sito.

I 6 migliori strumenti per fare l’ottimizzazione SEO

i 6 migliori strumenti per fare l'ottimizzazione seo

Online si possono trovare diversi tool per l’ottimizzazione SEO, sono tutti molto simili tra di loro per il funzionamento ma solo alcuni garantiscono un’ottima qualità dei dati raccolti.

Quest’ultima dipende dalla grandezza del database di cui dispongono: più grande sarà e più accurati saranno i dati che otterremo.

La maggior parte di questi strumenti richiedono un abbonamento mensile o annuale per sbloccare alcune metriche e funzionalità aggiuntive; ovviamente questa soluzione è adatta ad un professionista.

Per chi aspira a diventare SEO Specialist e lavorare nel digital marketing può andare benissimo la versione gratuita di questi tool.

In questo modo potrai sperimentare strumenti diversi, trovare quello con cui lavori meglio e attiverai la versione premium per migliorare il tuo servizio quando riceverai i primi guadagni.

Ecco i 6 migliori tool per l’ottimizzazione SEO consigliati da Alessandro Zazza, Coach SEO e SEM per il percorso Digital Marketing di start2impact.

Ubersuggest

Forbes ha inserito Neil Patel nella top 10 dei marketers e il Wall Street Journal lo ha definito un top influencer del web.

Oggi Neil Patel offre corsi di formazione per aumentare il traffico web online, cura un blog sullo stesso tema e Ubersuggest è lo strumento online per eseguire la keyword research ideato da lui stesso.

Ubersuggest è utile per siti con ridotte dimensioni.

È possibile anche fare l’analisi della SERP (Search Engine Result Page), ovvero la lista dei primi risultati di ricerca organica generata dai motori di ricerca.

Con Analizzatore SEO invece, possiamo fare l’analisi delle pagine web per conoscere traffico organico, parole chiave e il suo punteggio SEO totale.

Sitechecker

Un tool molto valido per eseguire un’analisi SEO a 360 gradi dei siti web.

Con Sitechecker inseriamo l’URL del sito web che vogliamo analizzare e ci restituirà un rapporto sulla Site Audit.

In particolare ci segnala gli errori che hanno un grave o lieve impatto sulla performance SEO del sito web.

Inoltre vengono mostrati in quali pagine del sito si trovano gli errori e quale tipo correzione bisogna operare. Ad esempio la mancanza della meta description, di link in entrata e uscita oppure di headings H1.

Correggendo questi errori il sito web guadagnerà un punteggio SEO migliore, utile a scalare posizioni nei risultati di ricerca organica.

La versione gratuita di Sitechecker permette di operare soltanto la Site Audit, per sbloccare funzioni aggiuntive come il backlink tracker e il rank tracker bisogna sottoscrivere un abbonamento a pagamento.

Page Speed Insight

Questo strumento di Google permette di valutare la velocità di caricamento di una pagina web, da desktop e da mobile.

Anche la velocità di caricamento è una caratteristica valutata dagli algoritmi dei motori di ricerca.

Page Speed Insight esegue un’analisi di tutti i contenuti che costruiscono la pagina web, dalle immagini alle righe di codice.

Dopo aver assegnato alla pagina un voto da 1 a 100 per valutare la qualità di caricamento della pagina Page Speed Insight mostrerà quali sono gli aspetti da correggere per migliorare la performance SEO generale.

GTmetrix

Questo tool svolge lo stesso compito di Page Speed Insight.

GTmetrix misura la velocità di caricamento della pagina web che vogliamo analizzare e ci segnala quali aspetti correggere per migliorare le prestazioni del sito.

SEMrush

Uno dei migliori strumenti per l’ottimizzazione SEO, completo e professionale.

La versione premium è la scelta giusta per chi lavora nel campo della SEO.

SEMrush permette di eseguire un’analisi SEO approfondita e quindi avere tutte le metriche dei precedenti tool in uno solo.

È disponibile anche una versione gratuita con alcune limitazioni e funzionalità bloccate. Ottima per testare questo strumento e valutare se è quello di cui abbiamo bisogno.

Screaming Frog

SEO Spider Tool di Screaming Frog è un ottimo tool per eseguire l’analisi della pagina web e individuare errori, criticità, e altri importanti aspetti per l’ottimizzazione SEO.

Per la versione gratuita il crawling è limitato a 500 URLs, cioè la sua capacità di procedere ad analizzare pagine web.

La versione premium ha crawling illimitato e sblocca funzioni aggiuntive.

Come diventare SEO Specialist in start2impact

ottimizzazione seo è uno strumento indispensabile per diventare seo specialist e lavorare nel digital marketing

Siamo arrivati alla fine di questo blog post, adesso conosci 6 strumenti utili da utilizzare per migliorare le tue competenze digitali e diventare SEO/SEM Specialist.

L’ottimizzazione SEO è uno strumento indispensabile per lavorare nel Digital Marketing.

Per questo motivo lo studio della SEO è presente nei percorsi di Digital Marketing di start2impact.


Se anche tu vuoi costruire il tuo futuro nel mondo e migliorare la vita delle persone con le tue competenze digitali non ti resta che scegliere il tuo percorso e unirti alla nostra Community!


Segui gli aggiornamenti della Community sul canale Telegram di start2impact.