torna al Blog
Categorie
Lavoro

Lavorare o andare all’università: perché non entrambi?

Una volta finite le superiori, molti studenti si chiedono cosa sia meglio scegliere tra lavoro e università... ma perché non entrambe le cose?

“Meglio iniziare subito a lavorare o andare all’università per continuare gli studi?”

Questa è il dubbio che affligge chiunque frequenti l’ultimo anno di scuole superiori.

Dopo l’esame di maturità ci troviamo di fronte a un bivio e dobbiamo fare una scelta molto importante per il nostro futuro: lavorare o andare all’università?

Ma perché non entrambi?

Spesso limitiamo la nostra scelta ad una di queste due strade dimenticandoci di valutare anche la possibilità di lavorare e andare all’università allo stesso tempo.

È importate scegliere con attenzione la strada da intraprendere per il nostro futuro, altrimenti ci ritroveremo ad affrontare un percorso che non ci appartiene e non ci farà sentire realizzati.

Spesso capita di continuare a studiare per far felici i propri genitori o perché è quello che fanno tutti, mentre dentro di noi abbiamo il desiderio di fare tutt’altro.

Questa situazione è dannosa e ci conduce in uno stato di malumore e demotivazione in cui, il più delle volte, non riusciamo neanche più a studiare o a dedicarci ad altro.

Nulla di più negativo.

In questo articolo parleremo deivantaggi e degli svantaggi di lavorare, di studiare e di fare entrambe le coseinsieme, subito dopo il diploma.

Partiamo subito!

Perché lavorare è meglio che studiare

lavorare o andare all'università perché scegliere di lavorare

Non capita spesso di vedere qualcuno iniziare a lavorare subito dopo il diploma di maturità, ma non è affatto impossibile che ciò accada.

Molte persone ci riescono soprattutto grazie alle conoscenze e competenze sviluppate alle superiori (ovviamente a seconda della scuola frequentata).

Per esempio, chi ha frequentato un istituto tecnico può candidarsi per offerte di lavoro inerenti al percorso di studi intrapreso e che richiedono solo il diploma di maturità.

Ci sono poi casi in cui le persone seguono dei corsi al di fuori della scuola per potenziare al meglio le proprie competenze o svilupparne di nuove.

Se poi si è bravi a farsi notare e mettere in mostra le proprie capacità, è possibile anche attirare l’attenzione di aziende o startup alla ricerca di giovani da formare e con cui fare esperienza.

Ad esempio, Arianna Branca, Membro della Community di start2impact, ha iniziato una collaborazione con una startup ancora prima di finire il liceo.

Ha sfruttato il suo profilo Instagram per mostrare le competenze sviluppate nel Percorso di Digital Marketing di start2impact, riuscendo ad attirare l’attenzione.

Adesso analizziamo i vantaggi e gli svantaggi di lavorare anziché andare all’università.

Svantaggi

  • Dovrai impegnarti più degli altri.

    Spesso le scuole superiori non ti preparano in maniera adeguata per iniziare subito a lavorare, specie se ci riferiamo al mondo digitale che è sempre più in crescita e nel quale c’è una forte richiesta di nuove figure professionali.

    Trovare lavoro subito dopo il diploma per molti potrebbe risultare difficile perché avranno più conoscenze teoriche e basiche che competenze pratichee specifiche.

    Infatti, dovrai saper dimostrare le tue abilità per far capire ad aziende e startup il valore aggiunto che potresti portare alle loro realtà.

    In questo potrebbero esserti utili corsi di specializzazione alternativi all’università che ti permettono ugualmente di sviluppare competenze in determinati settori.

  • Farai facilmente errori iniziali che ti metteranno sotto stress.

    Sarà la tua prima esperienza di lavoro, quindi è molto probabile che tu possa fare alcuni errori inizialmente.

    Questo implica che, se non saprai gestire al meglio lo stress, potresti perdere la motivazione e, in alcuni casi, anche la passione per quel lavoro.

  • Potresti cambiare idea in futuro e ricominciare da zero.

    Prima di scegliere di iniziare a lavorare dopo il diploma anziché andare all’università, valuta bene cosa vuoi fare “da grande”.

    Ci sono alcuni lavori per cui la laurea non è strettamente necessaria, ma per altri è obbligatoria.

    Questo vuol dire che se in futuro dovessi scoprire che il tuo sogno è fare, ad esempio, il medico o l’avvocato, a quel punto sarà inevitabile iniziare l’università, probabilmente in ritardo rispetto ai tuoi coetanei.

Vantaggi

  • Diventerai indipendente e responsabile.

    L’esperienza lavorativa ti permette di uscire dalla zona di comfort e di superare i tuoi limiti.

    Non sempre potrai chiedere aiuto a qualcuno, perciò dovrai imparare a gestire il tuo lavoro in maniera autonoma e questo ti farà crescere molto velocemente e ti responsabilizzerà.

  • Avrai un vantaggio competitivo sugli altri.

    Iniziare a lavorare dopo le superiori significa che farai esperienza sin da subito.

    Quindi, quando i tuoi amici si saranno laureati, tu avrai già 3 o addirittura 5 anni di esperienza pregressa e sarai più appetibile per le aziende che preferiscono le competenze pratiche al titolo di studio.

  • La tua formazione sarà tecnica e concreta.

    Imparare un lavoro direttamente sul campo ti permetterà di apprendere dai tuoi errori e dall’osservazione del lavoro svolto dai più esperti.

    È una grande opportunità di formazione pratica che molto spesso ci insegna tante cose che non troviamo scritte sui libri.

    Inoltre, sperimentandole in prima persona di certo non le dimenticherai il giorno dopo!

Perché studiare è meglio che lavorare

lavorare o andare all'università perché scegliere di studiare

Per svolgere alcune professioni è obbligatorio avere una laurea.

Non possiamo di certo pretendere di eseguire un’operazione medica senza una grande preparazione alla base e senza un titolo che ci riconosce come professionisti.

Se il tuo sogno è quello di lavorare nel campo medico, legislativo o in qualsiasi altro ambito che richiede un percorso di specializzazione universitario, questa è l’unica scelta che puoi prendere in considerazione.

Al contrario, alcune delle professioni attualmente più richieste, in particolare nel settore digitale, non richiedono nessuna laurea ma è ovviamente necessaria un’ottima preparazione pratica.

Per sviluppare competenze pratiche per lavorare nel digitale puoi seguire dei corsi di formazione online come start2impact.

Il vantaggio è che simili corsi ti permettono di formarti sia a livello teorico che pratico, con percorsi strutturati sulla base delle richieste delle aziende e con Progetti Pratici da svolgere per sviluppare reali competenze ancor prima di iniziare a lavorare.

Nel caso di start2impact, poi, questi progetti vengono corretti da professionisti del settore che danno feedback personalizzati per farti crescere ancora più velocemente.

Mattia Sinisi, un giovane talento della Community, ha studiato e fatto Pratica nel settore dei suoi sogni grazie al Percorso di Sviluppo Web e App che trovi su start2impact.

A soli 17 anni Mattia ha ricevuto un’offerta di lavoro part-time come Junior Full-Stack Developer da una delle oltre 200 startup e grandi aziende che fanno parte del network di start2impact e che permettono ai Membri della Community di trovare lavoro dopo il completamento del Percorso scelto.

Vediamo ora quali sono i vantaggi e gli svantaggi di iniziare a studiare anziché lavorare, dopo il diploma.

Svantaggi

  • Se vuoi lavorare nel digitale o nell’innovazione, l’università potrebbe non essere la strada giusta per te.

    Non sempre le università riescono a fornire corsi di studio aggiornati sulle nuove professioni che nascono di anno in anno.

    Se sogni di fare Carriera nei Lavori del Futuro, come Data Science, E-Commerce e Blockchain, potresti trovare più utili e completi dei corsi specifici a riguardo, sia online che offline.

  • Un percorso universitario dura tanto e richiede impegno, pazienza e dedizione.

    Questo è uno svantaggio per chi sogna di iniziare subito a lavorare per svolgere uno di quei lavori che non richiedono obbligatoriamente una laurea.

    Come dicevamo prima, se vuoi specializzarti in un settore per cui non è richiesta una laurea potresti fare un corso apposito che avrà sicuramente una durata inferiore rispetto a quella dell’università.

  • Non metti subito in pratica ciò che studi.

    Spesso nei corsi universitari viene dato più spazio allo studio teorico che all’applicazione pratica dei concetti studiati.

    Questa disparità tra la teoria e la pratica ti potrebbe mettere in difficoltà quando inizierai a lavorare e non avrai ben chiaro cosa devi realmente fare per portare a termine i tuoi incarichi.

Vantaggi

  • Svilupperai molte conoscenze teoriche.

    Un percorso universitario ti permette di studiare a fondo diverse discipline di tuo interesse e di sviluppare conoscenze complete e approfondite su un determinato argomento.

  • Svilupperai una forte autonomia.

    Durante il percorso universitario i professori non ti seguiranno come accadeva nelle scuole superiori.

    Questo potrebbe sembrare uno svantaggio, ma andrà a favore della tua crescita personale e professionale.

    Diventerai consapevole e responsabile nei tuoi confronti e in quelli della tua formazione e imparerai a gestire lo studio in autonomia.
  • Avrai molte possibilità di fare carriera.

    Con la laurea avrai accesso agli esami di Stato per l’iscrizione agli ordini e albi professionali.

    Per alcuni impieghi come quelli legati all’area sanitaria, legale e scientifica è obbligatorio essere iscritti all’ordine di appartenenza per poter esercitare la professione.

    Inoltre, potrai partecipare ai concorsi nazionali oppure lavorare per grandi aziende e multinazionali pronte ad assumere persone con un’ottima preparazione universitaria.

Studiare e lavorare insieme

lavorare o università perché scegliere entrambi

Perché scegliere soltanto di lavorare o andare all’università quando puoi fare entrambe le cose?

Questa scelta ti permette di avere una marcia in più rispetto agli altri e adesso ti spiego il motivo.

Viviamo in un mondo in continuo cambiamento in cui è importante continuare a formarsi per restare aggiornati sulle novità legate al proprio settore.

Avere un impiego ti permette di fare esperienza, di metterti alla prova e imparare dai più esperti, oltre a garantirti uno stipendio con cui pagare gli studi e i corsi di formazione.

Avere un lavoro e continuare a studiare non è impossibile, ci sono tanti giovani che lo fanno già.

Anch’io che ho scritto questo blog post studio all’università e allo stesso tempo lavoro come SEO Copywriter.

Leggi la mia storia e scopri come sono diventato SEO Copywriter grazie ai Corsi di start2impact e al networking con la Community.

In questo video Federico Sbandi, Digital Executive per una grande società di consulenza e Super Coach di Digital Marketing in start2impact, dà ad alcuni Membri della Community alcuni consigli per studiare e lavorare contemporaneamente:

Inoltre, nella sezione Storie di Successo troverai tante altre storie di ragazzi che, come me, hanno iniziato a lavorare continuando a studiare per aggiornare costantemente le proprie conoscenze e sviluppare nuove competenze.

Ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi di studiare e lavorare insieme?

Svantaggi

  • L’organizzazione sarà fondamentale.

    Dovrai trovare il giusto equilibrio per organizzare il tempo dedicato allo studio e agli impegni di lavoro.

    Programma le tue giornate e tieni traccia delle cose che hai da fare utilizzando le migliori app per la produttività.

  • Dovrai imparare a gestire lo stress.

    I ritmi del lavoro e dello studio possono mettere la tua concentrazione a dura prova.

    All’inizio potrebbe risultare difficile sopportare il carico di impegni, ma con l’esperienza e la disciplina svilupperai il mindset per gestire al meglio lo stress.

    Sapevi che studiare e lavorare con la musica migliora la concentrazione? Scopri com’è possibile nell’articolo sul nostro Blog.

Vantaggi

  • Grazie ad Internet puoi studiare e lavorare da remoto.

    Con le nuove tecnologie oggi puoi svolgere alcuni lavori senza spostarti fisicamente e seguire le lezioni di corsi e università in modalità online.

    Il tempo che prima impegnavi per gli spostamenti adesso puoi investirlo per lavorare e studiare qualche ora in più.

  • Capirai il reale valore del tempo.

    Imparerai a dividere i tuoi impegni in base alle priorità e la gestione del tempo sarà essenziale per non restare indietro con lo studio e il lavoro.

    Il tempo sarà per te una risorsa preziosa da gestire con cura.

  • Farai networking con persone interessanti.

    Il lavoro e l’università sono due ambienti perfetti per costruire nuove relazioni di valore.

    Conoscerai persone che condividono i tuoi interessi, altre invece avranno punti di vista diversi e ti insegneranno a guardare le cose in un modo nuovo.

    Il networking è un elemento che non può mancare nella tua crescita personale e professionale, ecco alcuni consigli per farlo al meglio.

Conclusione

lavorare o università fai la scelta che ti rende felice

Adesso tocca a te decidere cosa fare dopo le superiori: lavorare, andare all’università o entrambi?

Qualunque sarà la tua scelta, spero sia quella che ti permetterà di svegliarti al mattino felice di fare quello che hai scelto.

Non vivere il sogno di qualcun altro solo per accontentare i tuoi genitori o perché pensi che non ci siano strade alternative a quelle che prendono gli altri.

Vivi il tuo sogno e non avere paura di fallire.


Se vuoi fare Carriera nei Lavori del Futuro, start2impact è la piattaforma online che ti permette di studiare e fare pratica nel digitale per avere un impatto positivo nel mondo.

La nostra missione è formare e ispirare i giovani a migliorare la vita delle persone grazie alle loro competenze nel digitale e nell’innovazione.

Con un solo abbonamento puoi sperimentare 6 Percorsi diversi, senza limiti: Digital Marketing, Data Science, Sviluppo Web e App, UX/UI Design, Blockchain e Startup.

Clicca qui per saperne di più!


Segui start2impact su Telegram per ricevere aggiornamenti sui prossimi articoli.